HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  
Linee difensive del fiume Iudrio - Natisone
CERCA NEL SITO





 
Sito realizzato dal Servizio Cultura della Provincia di Udine
Sito realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia


Linee difensive del fiume Iudrio - Natisone

Descrizione storica

Nel settore del medio Isonzo lŽavanzata delle truppe italiane contro lŽAustria - Ungheria portò, fin dallŽinizio del conflitto, la linea del fuoco al di là del fiume, nellŽarea compresa tra Plezzo (Bovec) e Tolmino (Tolmin).
Con lo stabilizzarsi del conflitto in una guerra di posizione, il Comando Supremo italiano dispose la costruzione nellŽarea di competenza della 2ª Armata di un imponente sistema difensivo che proteggesse alle spalle le sue grandi unità schierate sul Carso e sullŽIsonzo in caso di sfondamento delle linee avanzate.

La linea principale di resistenza, tracciata nellŽestate del 1915, partiva da monte Stol si sviluppava per circa 120 km, comprendendo la conca di Caporetto, le dorsali fra Judrio e Isonzo, per scendere lungo lŽallineamento Collio – Korada e proseguire attraverso la pianura isontino fino al mare.
UnŽaltra linea posta sulla destra dello Iudrio, seguiva il tracciato: Passo Zagradan – Clabuzzaro – Monte Kum (Hum) – Monte San Giovanni – Spig – Castelmonte – Monte Planjava, Monte Brischis – Monte San Biagio, raddoppiava quella dŽarmata nel tratto Jeza – Globocak – Korada e aveva ancora unŽappendice sui monti Mladesena, dei Bovi e Purgessimo alle porte di Cividale.

Elementi significativi

Visinale dello Iudrio: monumento al primo colpo di fucile della Grande Guerra; epigrafe: il primo colpo di fucile della grande guerra fu esploso da questo luogo la notte del XXIII maggio MCMXV. Il nemico mosso alla ruina del ponte, scorsero, colpirono, fugarono, due Guardie di Finanza, vedette insonni del confine, le più avanzate e le più sole, sempre, perché questo è il comando, il giuramento, il premio.
Villanova dello Iudrio, via IV Novembre: casa del soldato; serie di motivi a carattere allegorico – patriottici (proprietà privata; bene ammirabile solo dallŽesterno).
Dolegnano, via Abbazia, Villa dei Conti di Trento: sede di strutture sanitarie della Croce Rossa Britannica (proprietà privata; bene ammirabile solo dallŽesterno).
Abbazia di Rosazzo, già residenza estiva dei vescovi di Udine (dal 1823), trasformata in ospedale da campo; ora il monastero delle rose opera come centro culturale.
Bolzano: pilastrino del ponte Bolzano – Manzinello (ponte su palafitte n. 21 al 13 agosto 1916 - genio 3a Armata).

Fruibilità

LŽaccessibilità è garantita dalla viabilità ordinaria in quanto gli elementi più significativi sono ubicati nelle aree centrali di queste località.

Note

NellŽarea considerata vanno segnalate le seguenti località sede, tra il novembre 1916 e lŽottobre 1917, di ospedali militari:
Dolegnano (ospedaletti da campo del XXVIII Corpo dŽArmata n. 132 e n. 157)
Dolegnano, Villa dei Conti di Trento (ospedale e Sezione automobilistica della Croce Rossa Britannica n. I/a)
Rosazzo (ospedaletti da campo del XIV Corpo dŽArmata n. 194 e 195)
Rosazzo (ospedali da campo dellŽIntendenza 2a Armata n. 63 e 0140)

m.m.
 

Continua:
Primo Colpo di Fucile »
Articoli vicini:
  « Museo della Guerra a Ragogna «     » Primo Colpo di Fucile »  
Articoli correlati:
Primo Colpo di Fucile

 

IMMAGINI CORRELATE A
QUESTO ARTICOLO:



 - Mappa del Ponte n. 21
Mappa del Ponte n. 21

 - Pilastrino a Bolzano
Pilastrino a Bolzano

 - Casa del soldato
Casa del soldato

 - Casa del soldato
Casa del soldato

 - Villanova dello Iudrio
Villanova dello Iudrio

 - Casa del soldato
Casa del soldato

 - Casa del soldato
Casa del soldato

 - Cividale
Cividale

 - San Pietro al Natisone
San Pietro al Natisone

 - Schieramenti destra Natisone
Schieramenti destra Natisone

 - Mappa Valli Natisone
Mappa Valli Natisone

HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  

Testi e documentazione curati da Paolo Gaspari Editore Web Design e servizi Internet curati dalla Soft Hare Productions