HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  
Battaglia di Cividale - Monte dei Bovi-Monte Purgessimo-Castelmonte-Monte Spig
CERCA NEL SITO





 
Sito realizzato dal Servizio Cultura della Provincia di Udine
Sito realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia


Battaglia di Cividale - Monte dei Bovi-Monte Purgessimo-Castelmonte-Monte Spig

Il 27 ottobre 1917 tra Azzida e Cividale, sulla stretta di San Quirino allo sbocco del Natisone in pianura, si combatté una battaglia tra quattro brigate italiane e i reparti dŽassalto di quattro divisioni tedesche.
Questi reparti erano lŽ8° reggimento Granatieri del Brandeburgo della 5a divisione di fanteria germanica comandata dal Generale von Wedel del Gruppo Scotti; il 125° reggimento Kaiser Friedrich della 26a divisione del Generale von Hofacker del Gruppo Berrer; il 3° reggimento Jäger della 200a divisone del Generale Ernst von Below del Gruppo Berrer; il battaglione da montagna del Württemberg, il 10° e il 14° battaglione Jäger della Riserva dellŽAlpenkorps comandato dal Generale Ritter von Tutscheck del Gruppo Stein; il Leibregiment – o reggimento bavarese della Guardia – e il 62° reggimento di fanteria della 12a divisione del Generale Lequis del Gruppo Stein.

I reparti italiani posti a difesa della stretta di San Quirino erano schierati dal Monte Spig-Castelmonte- Monte Purgessimo-Azzida- Monte dei Bovi- Mladesena.
La linea difensiva era così presidiata: sul Mladesena il III e il I battaglione del 221° reggimento della brigata Jonio, il II/221° sul Monte dei Bovi, mentre il II/222° ad Azzida il III/222° in riserva ai piedi del Purgessimo e il I/222° sull crinale del Monte Purgessimo con la 147a, 148a, 360a e 779a compagnia mitragliatrici.

Sulla cima del Purgessimo erano schierati il 47° e il 48° reggimento della brigata Ferrara, mentre nel paese di Purgessimo vi erano il I e il II battaglione del 231° reggimento della brigata Avellino.
Sul costone Castelmonte-Monte Spig erano schierati i resti delle brigate Spezia e Taro che erano state investite il 24 dallŽattacco tedesco davanti a Cigini; a Monte Spig-chiesetta di San Nicolò erano schierati i resti del 261° e 262° reggimento della brigata Elba che avevano combattuto il 25 e il 26 tra Passo Zagradan e Monte Kum.

La Ferrara, i resti della Salerno e della IV brigata bersaglieri tenevano la linea da Castelmonte fino allo Judrio e facevano parte della 62a divisione – VII corpo dŽarmata del Generale Bongiovanni – al comando del Generale Napoleone Fochetti che aveva come ufficiale dŽordinanza il tenente Bonaventura Tecchi Il Comando della 62a divisione era a Castelmonte accanto a quello della 3a divisione – generale Ettore Negri di Lamporo – composta dai resti delle brigate Elba, Arno, Firenze, Napoli, Taro e Spezia che avrebbero dovuto tenere la prima linea da Monte Spig fino alla valle dello Judrio; era una divisione talmente debole che il 26 ottobre dal comando della II Armata fu ordinato alla brigata Milano di andare a rinforzare la linea.

La linea alla destra del Natisone – Mladesena-Monte dei Bovi – doveva essere difesa dalla brigata Avellino che dipendeva dalla 53a divisione che riuscì ad arrivare sui monti la sera del 26.
Si trattava infatti di una resistenza ad oltranza ordinata dal Comando Supremo prima di lasciare Udine, con la finalità di trattenere lo sbocco in pianura del nemico per consentire agli maltri reparti della II armata di schierarsi sulla linea del Torre da dove si sarebbe tentato di trattenere gli austro-tedeschi fino al giorno 30 per consentire alla II e alla III armata di mettersi al sicuro dietro il Tagliamento.

I reparti su questa linea di difesa ad oltranza avrebbero dovuto trattenere il nemico per tutta la giornata del 27, essi no avevano tuttavia cannoni, ma solo dieci compagnie mitragliatrici, una ad Azzida, due sul Mladesena-Monte dei Bovi, una ai piedi del Purgessimo, tre tra i ruderi del Castello di Purgessino – sopra la stretta di San Quirino – e la cima, due a Castelmonte- Plagnava.

p.g.


Continua:
Azzida »
Articoli vicini:
  « Monte Kum «     » Azzida »  
Articoli correlati:
Sul Purgessimo
San Nicolò e M. Spig

 

IMMAGINI CORRELATE A
QUESTO ARTICOLO:



 - Direttrici di sfondamento
Direttrici di sfondamento

 - Napoleone Fochetti
Napoleone Fochetti

 - Ettore Negri di Lamporo
Ettore Negri di Lamporo

 - Battaglia di Cividale
Battaglia di Cividale

 - Azzida e Purgessimo
Azzida e Purgessimo

 - Schizzo di Azzida
Schizzo di Azzida

 - Attacco tedesco
Attacco tedesco

 - San Pietro - Purgessimo
San Pietro - Purgessimo

 - Mitragliatrici sul Purgessimo
Mitragliatrici sul Purgessimo

 - Attacco sul Purgessimo
Attacco sul Purgessimo

 - Castelmonte di Cividale
Castelmonte di Cividale

 - Santuario di Castelmonte
Santuario di Castelmonte

HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  

Testi e documentazione curati da Paolo Gaspari Editore Web Design e servizi Internet curati dalla Soft Hare Productions