HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  
gruppo del Canin: Bila Pec - Prevala
CERCA NEL SITO





 
Sito realizzato dal Servizio Cultura della Provincia di Udine
Sito realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia


gruppo del Canin: Bila Pec - Prevala

Sistemi difensivi arretrati italiani posti a controllo delle vie dŽaccesso in quota per raggiungere le linee di combattimento; questŽultime salendo dalla Casera Cregnedul di Sotto, passando per le cime Robon, si raccordavano alle cime Confine e proseguivano quindi verso il Rombon.
La sella Prevala lŽunico valico che permette un agevole passaggio tra il versante nord (sella Nevea) e quello sud (conca di Plezzo) dellŽaccidentata dorsale del Canin, elemento cardine della difesa italiana, venne già dallŽinizio del conflitto presidiato e fortificato.

Rivelerà tutta la sua importanza durante le tristi vicissitudini della ritirata dei reparti alpini schierati nel settore Rombon.
La sella, dopo il sacrificio di centinaia uomini per lŽazione di retroguardia sul Vratni aggirato da reparti della 216a brigata della Divisione Edelweiss lungo il vallone di Krnica, diviene un baluardo inespugnabile per gli attaccanti.

Il colonnello Costantino Caverzerani, comandante del settore Val Raccolana, che ipotizzava addirittura un contrattacco, a causa dellŽavanzata delle colonne di sfondamento austro-tedesche sullŽIsonzo e il cedimento delle difese della Sella Nevea, dovette predisporre lŽabbandono delle posizioni.
Il ripiegamento da sella Prevala avviene nella notte tra il 27 ed il 28 ottobre 1917 lungo le mulattiere in quota, attraverso sella Bilapec e/o sella Canin, sella Grubia, sella Buia per poi scendere in parte verso Chiusaforte ed in parte in Val Resia.

Elementi significativi

Sella Prevala: trincerone di sbarramento con postazioni blindate ai fianchi
Sella Prevala: villaggio di guerra con caserma su più piani in blocchi di calcestruzzo, addossata alla parete del Golovec,
Sella Leupa: caposaldo con postazioni per artiglieria in caverna
Mulattiera di guerra del Poviz
Bivio di quota 1866: postazioni dŽartiglieria da montagna
Sotto bivio di quota 1866: importanti caserme con stazione a monte di teleferica (q.1750)
Sella Canin e/o sella Bila Pec: casermetta con ampia caverna ricovero e con stazione a monte di teleferica

Manufatti e strutture

Il complesso di sella Prevala è costituito da un trincerone di sbarramento con le ali che si protendono sulle ghiaie del versante sud; entrambi i fianchi sono rafforzati da postazioni coperte per mitragliatrici; poco più sopra due postazioni blindate delle quali una in caverna, per cannoni di piccolo calibro.

Sotto la parete del Golovec, a sinistra della sella si snodano in successione ripiani e ruderi in muratura che sotto le rocce si incassano affiancati da alcune caverne e dominati da unŽimponente caserma in blocchi di cemento articolata su più piani: è il villaggio di guerra di sella Prevala.

Una mulattiera taglia alla base il villaggio raggiungendo la vicina sella Leupa dove una seconda coppia di postazioni blindate dŽartiglieria di cui una in caverna, con relativi ricoveri e trincee difensive copre il lato nord-est, a controllo dellŽaltopiano verso Nevea e Poviz.
Notevole è il tracciato della mulattiera del Poviz che da Nevea con muraglioni e ponticelli raggiunge quota 1866, importante bivio di raccordo tra la zona del Robon e sella Prevala.

In prossimità troviamo i resti di baracche, caverne postazioni di una batteria da montagna e poco più a valle i ruderi di una grande caserma allora servita da teleferica proveniente da Nevea.

Sella Canin e/o Bila Pec, punto di controllo e ristoro lungo gli accidentati percorsi delle linee di rifornimento arretrate, presenta alcuni trinceramenti difensivi, una caverna ed una casermetta realizzata allŽinizio del conflitto a supporto del vecchio ricovero Canin di proprietà della SAF del quale rimangono ancora le tracce del basamento.

Dietro la cima del Bila Pec, su unŽampio spiazzo è situato il basamento della stazione a monte della teleferica che partendo dalla Val Raccolana serviva questa posizione.

La conca di Prevala

luogo un tempo silenzioso e suggestivo, caratterizzato dalla presenza delle formazioni calcaree contraddistinte da un notevole fenomeno di carsismo superficiale e dai candidi nevai che lambivano le pareti rocciose, inserito in un contesto di alta valenza ambientale e paesaggistica, si sta trasformando, proprio in questŽultimo anno, sotto la spinta di dubbie valorizzazioni turistiche che prevedono la realizzazione di abnormi nastri di ghiaia atti ad ospitare ignari e disattenti turisti per qualche mese allŽanno (incremento del polo sciistico e allacciamento transfrontaliero con quello di Bovec).
Tali autostrade della montagna sconvolgeranno la sella Prevala e naturalmente con un panoramico traverso pure la sella Leupa cancellando in un colpo solo le testimonianze sopra descritte: promotori indifferenti a storia, ambiente e rispetto del territorio.

Fruibilità

Autostrada A23 Udine – Tarvisio, uscita Carnia – Tolmezzo; SS n.13 Pontebbana fino a Chiusaforte quindi lungo la strada della Val Raccolana fino a Sella Nevea dove in prossimità della stazione della funivia si trova un ampio parcheggio.
La funivia porta in quota nei pressi del rifugio Gilberti, ottimo punto dŽappoggio per la fruizione a questa zona.
I percorsi di visita si snodano attraverso la sentieristica CAI e non presentano particolari difficoltà (segnavie CAI 632, 636, 636a) ; partono anchŽessi dal piazzale della funivia.
(Cartografia: Alpi Gulie Occidentali – Tarvisiano - foglio n.19 Ed.Tabacco, Udine)

Testimonianza

… il sottoscritto comandava la 19^ Compagnia del Battaglione Alpini Dronero, il quale occupava un tratto di fronte sulle pendici sud di Monte Cukla.
… Il nemico attaccò di sorpresa sul fronte della compagnia suddetta già prima dellŽalba del 24, vale a dire mentre perdurava violentissimo il bombardamento contro le posizioni italiane della conca di Plezzo.
… Alla sera verso le 19.30 pervenne al sottoscritto da parte del comando di settore (colonnello Cantoni) un ordine scritto di abbandonare le posizioni e di ritirarsi a Sella Prevala passando per il Vratni.
… il comando venne a conoscenza che gli Austriaci, avendo sfondato nella zona di Plezzo, risalivano alle nostre spalle la mulattiera Plusna – Cukla.
Il sottoscritto potè iniziare il movimento verso le ore 21 senza che il nemico se ne accorgesse ed accodandosi ai reparti che precedevano giunse con la propria compagnia, dopo una marcia di 10 ore, fra la neve, la tormenta ed attraverso a zone aspre ed impraticabili, al Monte Vratni allŽalba del 25.
… Nonostante le gravissime difficoltà inerenti alla viabilità e alla natura del terreno completamente scoperto e battuto, la compagnia forte ancora di circa 100 uomini potè verso lŽimbrunire raggiungere Sella Prevala.
… Il comando di battaglione e le altre 2 compagnie non arrivarono alla sella ed il sottoscritto non ne seppe più nulla.
I rimasugli del gruppo alpini occuparono così Sella Prevala, sella Medun, Sella Sopra Povic, posizioni che furono, nonostante i numerosi congelamenti a causa della neve, del freddo intenso e la mancanza di ricoveri … tenute sino al 27 sera ad onta dei ripetuti violenti attacchi dei reggimenti tedeschi.
Il 27 sera in seguito allo sfondamento in Valle Seebach il colonnello Cavarzeragni, comandante del settore Raccolana ordinò al comando del gruppo di ritirarsi su Sella La Buia, passando per il ricovero Canin, m.Sart, Picco di Mezzodì, … Si giunse alla sella allŽalba del 28 sotto una pioggia scrosciante ed un forte vento …

(dalla relazione 14264 - ex prigionieri rimpatriati: comandante della 19^ compagnia del battaglione alpini Dronero A.U.S.S.M.E.)
 
Articoli vicini:
  « Scalzer - Brizzia «     » »  
 

IMMAGINI CORRELATE A
QUESTO ARTICOLO:



 - Sella Prevala
Sella Prevala

 - Sella Prevala
Sella Prevala

 - Sella Leupa
Sella Leupa

 - Sella Canin
Sella Canin

 - Sella Canin
Sella Canin

 - Casermetta di Sella Canin
Casermetta di Sella Canin

 - Sella Canin
Sella Canin

 - Postazione Val Bordaglia
Postazione Val Bordaglia

HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  

Testi e documentazione curati da Paolo Gaspari Editore Web Design e servizi Internet curati dalla Soft Hare Productions